Home
Benvenuto in MTB-VALDICHIANA
Rampichiana 2012: video della partenza e Salita di Lignano PDF Stampa E-mail
Scritto da Paolo   
Lunedì 02 Aprile 2012 11:41

Nei link seguenti, trovate i video girati alla partenza della rampichiana 2012, e sulla salita a Lignano.

Buona visione a tutti

 
LA GRANSEOLA PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessio   
Domenica 01 Aprile 2012 18:25
Gruppo Rampichiana 2012
Tre valorosi atleti di MTB Valdichiana si sono ritrovati per partecipare alla durissima Rampichiana, gara caratterizzata da salite lunghe e discese molto impegnative. Dopo un breve riscaldamento in loco e opportuni sblocchi intestinali, entriamo in griglia e ci assicuriamo di partire proprio in fondo al gruppo, come da tradizione. Allo start mi metto alle ruote di Andrea che tiene un passo, anche in pianura, insostenibile per le mie·deboli leve. Difatti appena comincia la salita gli urlo un "forza Andrea" appena in tempo, per poi perderlo nel bosco.
Dopo qualche minuto inizio a sentire che sta arrivando l'ora della digestione degli spaghetti alla Granseola, piatto sapientemente preparato da Michele la sera prima, consumato ingerendo anche il guscio, credendo così di gratificare l'amico cuoco. La cena doveva essere un toccasana da atleta in pre-gara mentre invece il numero di portate e l'ottimo Couscous marinaro hanno trasformato il banchetto in un pranzo da matrimonio. Per di più la padrona di casa ha concluso la cena innestandomi panna montata a ciuccio, sparandomi in bocca 1000 chilo calorie al minuto. Nonostante i piacevoli bagordi, tuttavia, ho pensato che le difficoltà digerenti non influissero sul risultato, dal momento che di Tacia non c'era alcuna traccia.
Ad un tratto invece l'incubo comincia a rivelarsi...
Leggi tutto...
 
UNA GARA TUTTI INSIEME PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessio   
Domenica 18 Marzo 2012 18:37
gruppo-monteriggioni-2012
Di buon ora si sono ritrovati sei valorosi atleti del club per partecipare alla tradizionale gara di Monteriggioni, con la pesante assenza del forte Luca, appiedato da una perdurante tossina. La giornata si preannuncia amichevole in quanto gli atleti concordano subito di fare il percorso tutti insieme. Dopo un buon caffè, offerto come sempre dal Presidente, arriviamo in loco e ci predisponiamo per la partenza. Onnipresente Paolo, nella inusuale veste di fotoreporter, ad immortalare i tratti salienti della giornata con una telecamerina mignon.
Di giust'ora entriamo·in griglia e attendiamo lo start.·La gara inizia a forte velocità e io mi accodo subito a Michele e a Tacia che mi scortano fino alla prima salita. Non si vedono Andrea e Simone intimoriti da una caduta di gruppo, nelle retrovie. Marco approfitta della divisa anonima per allungare il passo. Appena le pendenze aumentano Andrea mi affianca e se ne va con la benedizione mia e di Michele che gli facciamo strada nell'ingorgo. La salita è lunga e le distanze aumentano tanto che non sento più il fiato sul collo dei miei amici. Giunto alla vetta mi ricordo che avevo promesso di aspettarli e aspetto; arriva Damiano e decidiamo di farci riprendere in discesa.
Nonostante un passo da pedalata ecologica e un torcicollo atroce, di Simone e Michele non c' è traccia. In certi tratti mi sembra di vedere Michele ma il torcicollo non mi consente una visuale completa. A pochi km dall'arrivo decidiamo di fermarci del tutto e dopo mezz'ora arriva Simone curvo sul manubrio. Passandoci ci rivolge frasi scabrose delle quali renderà conto alla giustizia sportiva ma soprattutto presidenziale. Io e Damiano facciamo fatica a riprenderlo, giusto in tempo per la salita finale...
Leggi tutto...
 
VAI SIMONE, QUESTO E' L'ANNO BUONO PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessio   
Martedì 07 Febbraio 2012 16:47

Impronta--Simone

In un periodo in cui il Presidente è stato appiedato da un violentissimo attacco influenzale e, visto il freddo polare di questi giorni, non vi sono ragguagli certi sullo stato di forma degli atleti, con una piccola eccezione.

Difatti lo sprinter Simone è stato visto allenarsi duramente  a piedi, con la neve alta e -5°, in zona Caselle, con l‘allenatore/suocero ex DDR, Carlo che lo spronava da dietro con frasi minacciose del tipo “Dai, questo è il tuo anno!” “A Follonica gliela fai vedere a quel Tacia!!” “Non mollare, non fare come il Millo a Palazzone” “Non mi deludere” e altre ancora che i presenti non hanno il coraggio di riferire.

Ora, essendo Simone  mio amico, sapendo che le universali leggi della fisica non gli consentiranno di primeggiare su campioni di un certo calibro in condizioni normali (vedi Luca, Samuele  e Millo), per evitare guai familiari gli consiglio di iniziare a risparmiare; un’altra legge della vita così recita: ogni cosa, e soprattutto ogni uomo,  ha il suo prezzo!!

A buon intenditor poche parole.

Saluti dal Presidente

 
VACANZE DI NATALE A BETTOLLE PDF Stampa E-mail
Scritto da Alessio   
Lunedì 26 Dicembre 2011 12:23

Il giorno della vigilia di Natale, con previsioni atmosferiche in peggioramento, alcuni atleti del club non hanno trovato di meglio da fare che una sgambatina pomeridiana in compagnia. In realtà il programma prevedeva un'uscita assolativa mattiniera ma i contestuali irrinunciabili e imperdibili appuntamenti delle nostre dame dal parrucchiere hanno fatto saltare gli originari piani.

 Mi avvio così, con al seguito Simone e Michele che,  con qualche perplessità, mi seguono in direzione Lucignano, pur con le cattive notizie che arrivano da radio Caposciutti. Arrivati nel punto più lontano del percorso, zona Calcione, la pioggerellina diventa pioggia e la temperatura si avvia allo zero. Bagnati fradici con il freddo polare ai piedi cerchiamo rapidamente un rifugio e ci accampiamo al Bar Marcucci. Fra lo stupore generale ci hanno servito un cappuccino e alcune coperte per recuperare una temperatura ottimale. Alle prove respiratorie Michele già accusava un fischio bronchiale che consigliava un'azione antibiotica. Simone ci spinge a ripartire ma io e Michele studiamo una strategia alternativa. L'unica salvezza possibile, pur a cuor dolente, è quella di chiamare Luca in soccorso. Il nostro amico impietosito accorre in aiuto con il furgone ufficiale e montiamo a bordo come dei prigionieri in battaglia. Ci accompagna come un babbo ognuno a casa sua e già mi immagino i futuri sfottò. Non dico niente alla moglie ma una telefonata anonima informa dell'accaduto e perdo subito vari diritti acquisiti e altri benefit vari per manifesta stupidità. 

Dagli amici nessuna notizia; solo in serata dopo un'indagine accurata, arriva la notizia che un'altra cellula del club, Marco e Samuele poco prima avevano fatto ricorso alla safety car.

Saluti a tutti dal Vs Presidente e con ritardo scusabile Buone Feste a tutti.

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Dicembre 2011 13:19
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 26

MTB su Facebook

badge

Video

un-anno-di-mtb
Designed by Paolo